.....the ordinary life is pretty complicated stuff.....

29 giugno 2007

Rivoluzioni moderne

Un altro passo per rivoluzionare progressisticamente la Chiesa sta per essere intrapreso.
Dopo l'obbligo del cilicio, la corona di spine sotto il cappuccio e l'autoflagellazione, d'ora in poi le messe verranno celebrate in lingua latina.
Al riguardo, Sua Entità Herr Kaiser Ratziger, dopo l'annuncio dell'inizio del processo di beatificazione di Torquemada, ha dichiarato che il prossimo passo che verrà approvato al fine di realizzare una Chiesa davvero moderna sarà il ripristino dei Tribunali dell'Inquisizione!
Circa duemila anni fa un tizio non meglio identificato (forse un comunista?) cacciava i mercanti dal tempio e predicava in favore dei poveri e degli ignoranti; oggi nella Chiesa di Pietro all'ingresso verrà richiesto il diploma di liceo classico?

28 giugno 2007

Walter Texas Rangers......

L'incoronazione del nuovo "reuccio" della politica italiana mi provoca nausea, disgusto e frequenti conati di vomito perciò mi limiterò a "scopiazzare" da Jena*: " veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni,veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni, veltroni............BASTA! ".
*Giornalista , post-modernista , "blobbista" de "La Stampa".

27 giugno 2007

Parole d'ordine.

Ieri, presso la libreria Comunardi di via Bogino qui a Torino, ho assistito alla presentazione della rivista di geopolitica "Eurasia", più che altro a scopo promozionale, in quanto già presente nel panorama editoriale ma che non gode della giusta visibilità, e anche come spunto di discussione su alcune tematiche di importante attualità.
Alla serata, in qualità di relatori, erano presenti due redattori e Costanzo Preve che vi scrive periodicamente.
Tra i vari argomenti trattati quello che maggiormente mi ha interessato si riferiva al metodo di classificare le azioni che viene usato comunemente dai media e dagli analisti delle Potenze occidentali. Nel mondo occidentale tutto quello che viene pensato e fatto dagli Stati Uniti e da Israele, e sbandierato come presunta difesa dei diritti umani e delle libertà, è considerato legittimo viceversa chi non aderisce o cerca di usare metodi alternativi di discussione viene considerato "terrorista".
Nel particolare si potrebbero citare gli esempi di Iraq, Iran e Corea del Nord che vengono considerati Stati Canaglia e vengono assaliti o subiscono sanzioni in nome della lotta al terrorismo e ,di contro , nelle discussioni su pagine di giornali,riviste e libri, si parla di "errori" di questa o quell'amministrazione americana in Vietnam,Corea,Iraq.
Bisogna chiamare le cose con il loro nome,sempre!
E ciò che avviene non è solo frutto della prepotenza degli USA ma anche della complicità e del servilismo di quegli Stati che sostengono questo modo di agire.Nel nostro paese stiamo toccando con mano una piccola parte di questa prevaricazione; qualche giorno fa infatti alcuni giornali scrivevano sulla "vicenda Calipari" che gli Stati Uniti non accettavano di essere chiamati in causa perchè "uno Stato non si processa", in perfetta "coerenza" con ciò che è avvenuto in Jugoslavia e in Iraq!
Concludendo vorrei dire, per fugare ogni dubbio, che criticare le porcate delle varie amministrazioni americane non vuol dire essere antiamericani così come criticare le porcate dei vari governi sionisti dello Stato di Israele non vuol dire essere antisemiti, viceversa accettare incondizionatamente tutto in nome della "libertà" significa essere complici.

25 giugno 2007

Prospettive di quinta e sesta età.

Finalmente!
Sono veramente contento e sono sicuro che come me lo saranno parecchie altre persone (?).
Anzitutto coloro che percepiscono la pensione minima (che io definisco la pensione degli inferiori in quanto sono costretti a vivere da "semi-paria") avranno, forse, uno "stratosferico" aumento di ben 60 (sessanta!) euro al mese con cui potranno sciogliere il dilemma se pagare l'affitto e morire di fame o mangiare e subire lo sfratto, ora potranno vivere tranquillamente in una catapecchia vicino al fiume e comprare un chilo di pane in più alla settimana, che grande conquista per uno che ha lavorato un'intera vita!
Secondariamente coloro che hanno raggiunto i venticinque anni di contributi e che hanno scoperto che invece di "solo più" 10 anni dovranno lavorarne ancora 15, e in questa categoria tra i più felici saranno, per esempio, le donne che assolvono mansioni di "colf", che sfiorano i cinquant'anni d'età e che per via del lavoro soffrono di dolori e dolorini alla schiena, alle gambe o di reumatismi, ma in fondo chissenefrega del resto, come ancora qualcuno pensa, hanno scelto loro di fare quel lavoro!
Dicevo che sono contento e lo sono veramente per aver fatto due scoperte eccezionali, la prima è che secondo l'Istat i pensionati in Italia percepiscono, in media, più di 12000 euro l'anno,e ciò mi fa pensare:"Ma non è ora di finirla di prenderci per il naso con stà storia delle medie?" ; la seconda è che le strutture che "sulla carta" dovrebbero tutelare i diritti dei lavoratori, per l'ennesima volta, hanno aperto il loro grosso tubetto di vaselina e sono pronti ad usarne il contenuto per lubrificarci il canale rettale in attesa di grosse novità.
Ma che bello vivere con prospettive così rosee, penso a quei ragazzi che, ancora ignari di ciò che li attende, si apprestano a terminare le scuole superiori ed a entrare nel cosiddetto, e famigerato, "mondo del lavoro", dopo un periodo relativamente breve di semi-disoccupazione e semi-fancazzismo dovranno decidersi a portare a casa la pagnotta.
I più fortunati "sceglieranno" di fare lavori da sguatteri in bar, pizzerie, ristoranti e negozi vari dove per una paga da fame subiranno le peggiori vessazioni dal padrone e dal cliente rompiballe di turno, gli altri, invece, "sceglieranno" di entrare nel tunnel mortale dei call-center dove per una paga da fame subiranno le peggiori vessazioni dal direttore e dall'utente di turno (prego notare la "grossa" differenza tra le due "scelte" !). Lavoreranno "appena" 40 anni in cui la loro dignità di esseri umani sarà sempre più calpestata (ma tutto ciò viene fatto per il loro bene, e "meno male che ci sono i padroni che ci fanno lavorare e i sindacati che salvaguardano i nostri diritti" di reietti, aggiungo io). Infine giungeranno all'età della pensione e del meritato riposo in cui potranno godersi sane passeggiate nelle piazze quando i banchi dei mercati stanno per essere smontati e le verdure che vengono gettate non sono ancora completamente marce ma sono ancora utili per prepararsi un succulento minestrone economico, tra questi i più fortunati potranno godere del servizio sanitario pubblico e magari sperimentare i favolosi soggiorni sulle brande nelle corsie d'ospedale dove allietarsi per la ancora maggiore mancanza di rispetto della propria dignità da parte di gran parte di dirigenti che intanto cenano in ristoranti lussuosi e viaggiano in spider.
Tempo fa ero convinto che, dopo le malattie, le cause maggiori di decesso tra gli anziani fossero dovute a cambiamenti del ritmo di vita (il passaggio dal sentirsi utile al sentirsi inutile) o ai cambiamenti di residenza (pensate al trauma emotivo di dover traslocare dopo aver trascorso 40 o 50 anni nello stesso alloggio) ma mi sono ricreduto perchè probabilmente si arriva alla terza età in condizioni così disperate che alcuni pensano sia meglio farla finita prima del tempo.
Vorrei dare un consiglio ai pensionati attuali e futuri : tenete duro e fategliela pagare, non devono liberarsi facilmente di noi!

20 giugno 2007

Idee alternative

Da "La Stampa" di oggi: 'Evasione/1: Qualche barista rinnova il magazzino ogni 2 anni a fronte delle 5 settimane richieste. Evasione/2: In Italia ci sono 854 pescherie nei cui frigoriferi il pesce resta fresco oltre sei mesi. Evasione/3: Almeno 555 lavanderie non hanno bisogno di avere lavatrici per fare il bucato' .
Questi sono solo alcuni esempi per sottolineare due cose che già si intuivano: in Italia si evadono le tasse e più degli altri le evadono i commercianti e i piccoli imprenditori.
I commercianti e i piccoli imprenditori si lamentano continuamente di due cose: le troppe tasse e le sempre più frequenti rapine.
Alcune volte la polizia per sgominare truffatori o colpire la mafia o in generale combattere la criminalità ha dovuto usare metodi, diciamo così, alternativi come camuffamenti e simili.
.....E se il Ministero delle Finanze usasse metodi alternativi per riscuotere le tasse?
Non so se mi spiego.......

19 giugno 2007

Kamasutra

Chiedo scusa anticipatamente ma, in questo caso, è necessario un esempio di tipo sessuale.
Immaginiamo di essere a letto con una donna e mentre svolgiamo la nostra performance chiediamo alla partner di posizionarsi a "quattro zampe", lei accontenta il nostro desiderio, ignara del tiro mancino che stiamo per tirarle.
Pur con qualche protesta vinciamo la sua resistenza fisica e completiamo la nostra opera.
Quando è tutto finito, alle sue proteste rispondiamo "candidamente": "Mi era sembrato che ti piacesse?!".
Sapete come si chiama tutto ciò?
Violenza sessuale!
L'esempio serve per capire meglio l'atteggiamento degli Stati Uniti nella vicenda Calipari. Non gioisco affatto per quel che è successo ma anzi sono disgustato perchè intuisco che, molto probabilmente, non verrà fatta giustizia, come di solito.
Infatti dopo le proteste dell'Italia, gli Usa ci rispondono:"Ma se non vi piaceva il sesso anale, perchè vi siete messi a pecorina?!".

15 giugno 2007

Demagogia.

La colpa di quel che succede nella politica italiana è anche nostra, perchè per pigrizia o paura di ritorsioni quasi ci rendiamo complici di quello che alcune personalità dello Stato fanno.
I padroni dello Stato non sono i vari politici più o meno influenti, i veri padroni siamo noi cittadini, quelli là sono dipendenti statali. Però noi li trattiamo da "superstar":applaudiamo i loro vaneggiamenti, ci accalchiamo per vederli o toccarli.
La soluzione?
Trattiamoli per quello che sono: impiegati pubblici!
Basta "gossip" da vip, non ci interessa sapere con chi e quando si slinguazzano con chicchessia in privato o dove e come prendono il sole o la luna.
Lavorano per il "nostro" benessere? OK!
Pensano solo ai loro affari? FUORI, LICENZIAMOLI !
Come?
Con l'unica arma civile di cui disponiamo, il voto!
Il Parlamento è il "luogo della democrazia", chi vi risiede è un individuo che deve rappresentare non i propri interessi personali ma quelli di tutti noi, il "demos", il popolo. Quando non accade questo viene meno l'utilità del Parlamento!

14 giugno 2007

"Macelleria messicana".

"Nasi sfondati, ciocche di capelli intrise di sangue vicino ai termosifoni, teste spaccate e pozze di grumi di sangue che sembrano materia grigia.....".
Benchè ci siano voluti ben sei (6) anni prima che la coscienza avesse la meglio sul "senso di appartenenza", la verità sui fatti della caserma Diaz è finalmente venuta a galla!
Ora il "civile" popolo italiano aspetta dallo Stato la conferma che :"La legge è uguale per tutti" !

Rispetto, perfavore!

La sofferenza, il dolore sia esso fisico o psicologico è una cosa terribile e quando lo si subisce si spera che cessi quanto prima. Perciò nella categoria di quelli che io ritengo "pseudoumani", rientrano anche gli "avvoltoi" ossia coloro che provano piacere nell'amplificare il dolore altrui.
Mi riferisco, in particolare, alla vicenda della bambina inglese scomparsa o, più verosimilmente, rapita in Portogallo.
Con grandissima fatica provo ad immaginare il dolore che stanno subendo i suoi genitori e, comunque vada a finire, e si spera bene, lascerà loro un ricordo indelebile di sofferenza e terrore.
Premettendo che tutti speriamo nella buona fede, vorrei pregare tutti quelli che pensano di averla vista o che si convincono di sapere qualcosa di assicurarsi totalmente di non sbagliare, perchè alimentare false speranze è una cosa orribile!

12 giugno 2007

Bravo!

Onore al signor Selva che, dopo quello successo sabato, si è dimesso.
In un'Italia politica che non molla la poltrona se non in caso di decesso è giusto riconoscere il briciolo di dignità che ha permesso al senatore di A.N. di farsi un esame di coscienza e dimettersi dalla sua carica.

11 giugno 2007

Che stile!

Bravo, signor Selva!
E' proprio per fare servizio taxi che servono le ambulanze.....

Antiamericani? No, antipirla!

Il presidente degli Stati Uniti d'America, George W. Bush è stato accolto in Albania da un tripudio di folla festante.E sì, perchè l'Albania è un albaniona e non un albanietta a differenza della nostra italietta!
Ma, un momento..... il Presidente dell'Albania non è un certo Sali Berisha?
Ah! Ho capito!
Lo stesso Berisha che era invischiato nel "porcaio" del '97, e lo stesso Berisha che alle ultime elezioni dichiarava:"Le migliori elezioni che l'Albania ha organizzato negli ultimi sedici anni", mentre il commissario Ue, e gli osservatori dell'Osce, parlavano di "deficit democratici nella fase di preparazione e di svolgimento delle elezioni albanesi" .
Eh! Ma del resto quella è un albaniona e non un italietta!
Chissà perchè nei paesi democratici, o quasi, le visite di Bush non hanno accoglienze gioiose?
Su "La Stampa " di ieri, domenica 10 giugno, la signora Barbara Spinelli, che è una nota "antiamericana" (??), scriveva:" L'America è giudicata una potenza non affidabile, dopo la guerra in Iraq, dall'82% dei tedeschi: una cifra mai vista.
"E sempre la Spinelli ricordava che:"L'epiteto di italietta fu usato prima dai nazionalisti contro l'Italia di Giolitti, poi dal fascismo che sognava un'Italiona con smanie nazionalistiche."
E' chiaro mister Silviuccio o dovrei dire Silvione?

9 giugno 2007

Ci manca solo questa.....



Leggevo sul giornale del povero capo dell'opposizione (tralascio il nome per piacere di suspence...) che a Genova ha subito una lieve contestazione da alcuni abitanti di Sestri, in un primo momento ho reagito con vari sghignazzi poi continuando nella lettura l'ilarità si è a poco a poco trasformata in rabbia, impotenza e disgusto.

Il galantuomo se ne va allegramente in giro a sbeffeggiare il proletariato e in cambio pretende pure applausi?

Ci hanno tolto tutto: la dignità di esseri umani, perchè farsi sfruttare in cambio di un misero salario cos'altro è? ; il diritto allo sciopero, perchè i cari sindacati concertano prima le modalità dello stesso onde evitare fastidi alla povera cittadinanza (ma chissenefrega se ci impongono la cassa integrazione a zero ore o il sempre più frequente ricatto di rinnovo contratto, vero babbioni benpensanti?); il diritto ad una lotta politica parlamentare all'interno delle istituzioni, perchè quegli pseudo partiti di centro-sinistra fanno il gioco del capitalista di turno e le cosiddette frange radicali non sono altro che satelliti asserviti che badano solo ai fatti loro (gli infami traditori di classe!) .

Cos'altro ci rimane se non la protesta di piazza contro quelli che vogliono anche il nostro sangue?

E la sinistra che fà?

Si dice dispiaciuta per gli incresciosi episodi di inciviltà!

E' vero avete ragione, siamo incivili!

Sapete che vi dico?

Ma andate a prendervela in quel posto situato tra le natiche!

L'idillio continua


Capitolo 1. Il povero Massimo viene ingiustamente (ma se è ingiusto è ancora da vedere....) attaccato e Silviuccio lo difende a "spadone" tratto.
Capitolo 2. Il Silvione nazionale viene accolto a Genova amichevolmente in un tripudio di uova, salive volanti e "complimenti" e subito Massimuccio dispiaciuto e quasi in lacrime condanna quegli illiberali, cattivoni e straccioni .
Capitolo 3. "Ci vuole ben altro per fermarmi" dice Silviuccio.
Capitolo 4. Gli straccioni intanto preparano gli ortaggi marci per il prossimo comitato di benvenuto....

Trasparenze.....

Nella nostra Repubblica le "cose" della politica sono "cose private", nel senso che vogliono privarne la conoscenza a quelli che danno loro il voto, noi cittadini!
Per informazioni rivolgersi ai Presidenti di Camera, Bertinotti, e Senato, Marini.

6 giugno 2007

Vogliam la libertà.... per far che c...o ce pare.....

Bush dice che Putin è illiberale (?) !
Vabbè che Putin non è uno stinco di santo, ma da che pulpito la predica......
Pannella manifesterà il proprio, e dei suoi amici radicaloidi, benvenuto al Presidente degli Stati Uniti d'America, in piazza sabato a Roma.....
Ma "radicale", che significa?
Mah? Boh?
Vabbè che impera il "post-modernismo", ma un briciolo di oggettività della realtà bisognerebbe averla. Qualcuno dica a Pannella che quel signore e quello Stato che lui venera non è il regno delle personcine per bene.

5 giugno 2007

Miracoli.....italiani!

Nonostante io sia ateo, debbo riconoscere che viviamo in un Paese dove i miracoli sono quasi all'ordine del giorno..Il primo miracolo è avvenuto a Catania: l'amministrazione comunale aveva indetto un concorso, riservato agli agenti della polizia municipale, per assegnare ottanta posti rispondenti alla qualifica di "Ispettore superiore", il primo sentore di evento paranormale si riferisce al fatto che la selezione era aperta non solo a candidati in possesso di diploma di scuola media superiore ma anche a quelli in possesso di licenza media, e perciò i partecipanti, su 600 vigili urbani, erano 479! ; il secondo indizio è stato scoperto quando circa trenta candidati hanno ricevuto la comunicazione di "selezione non superata", "Ma come...." si sono chiesti i suddetti, "Io non avevo partecipato a quel Concorso!" ; ma la conferma dell'avvenuto miracolo, senza più dubbi, si è esplicata quando sono stati resi noti i nomi dei vincitori del Concorso, perchè questo fatto ha preceduto di ben cinque (5) giorni l'apertura delle buste, sigillate, contenenti gli esiti definitivi!
Il secondo miracolo, che è avvenuto alle porte di Roma, mi porta a credere che Dio esiste veramente, ma solo nelle vicinanze di istituzioni vaticane.In questo caso specifico la scienza, come suole dirsi con gergo triviale, può andarsela a prendere nel frac!
Tutti, o quasi, ricordiamo vari servizi giornalistici effettuati alcuni anni fa a Cesano che illustravano alcuni casi di leucemia riscontrati in bambini residenti nelle zone adiacenti e, "diabolicamente", li imputavano ai tralicci dell'alta tensione che diffondono il segnale di "Radio Vaticana".Beh, dimenticatevi tutto! Non era vero nulla!Perchè la Corte d'Appello ha deciso che l'inquinamento elettromagnetico "non è previsto dalla legge come reato".Perciò i dirigenti della suddetta radio non sono imputabili, e quanto ai malati.....è colpa loro perchè non credono abbastanza nei poteri taumaturgici della Chiesa.....!
Questi fatti mi fanno riflettere sul sistema a matrice italica: nel primo caso lo stupore è minimo, ahimè, perchè troppe volte si sono verificati casi analoghi; nel secondo la riflessione deve per forza essere più articolata, dalla vicenda si apprendono ulteriori insegnamenti sul modo di vivere nella società capitalistica, dove se sei potente politicamente ed economicamente puoi defecare tranquillamente sulla testa di ciunque e se invece non hai nessun tipo di potere ti tieni la leucemia e pure i satelliti inguinali impazziti (leggasi "palle che girano").
Sembra un caso, ma a distanza di pochi giorni dalle ceneri delle polemiche su "Sex crimes and Vaticans", ecco un altro caso di arroganza clericale infatti anzichè chiedere perlomeno scusa, i dirigenti vaticani così si esprimono sul verdetto della Corte d'Appello: "Costituisce un decisivo contributo per ristabilire il buon nome di Radio Vaticana, la cui reputazione è stata danneggiata da accuse ingiuste, che hanno contribuito ad alimentare nella popolazione timori infondati."
Amen.
Nel 2001 un indagine epidemiologica sostenne che i bambini che abitavano nella zona in questione rischiavano di ammalarsi di leucemia sei (6) volte di più dei coetanei.
Timori infondati.....

Provocazioni.....

Prendo spunto dall'articolo comparso ieri su "La Stampa", a firma Mario Vargas Llosa, dal titolo "Tempo di t. e di c.", per fare un'osservazione su un fenomeno che negli ultimi tempi ha raggiunto livelli altissimi di volgarità.
Stiamo parlando di "Tetteculismo".
Premettendo che in quanto maschio eterosessuale, il vedere corpi femminili abbigliati in modo provocante mi fa piacere, è altresì vero però che il troppo stroppia (come dicono i saggi....), e alla lunga stufa.
Lungi da me il voler fare un qualsivoglia discorso di tipo moralistico, la cosa che però mi chiedo è: "Ma il femminismo, non aveva emancipato la donna ?".
E l'unica risposta che mi viene in mente è che il femminismo, come tutte le dinamiche reazionarie, tende a fare sì che la donna continui a essere succube nella società fallocentrica, ma che pensi di essere emancipata; un pò quello che succede a tutti noi nella vita comune, pensiamo di essere liberi ma realmente sottostiamo alla volontà del padrone di turno.