.....the ordinary life is pretty complicated stuff.....

19 luglio 2008

W la squola!

Ah....finalmente!
E' bello scoprire che quando si propongono porcate, in parlamento tutti si trovano d'accordo.

In futuro la scuola diventerà a tutti gli effetti un'azienda.
Infatti ogni istituto avrà un consiglio d'amministrazione, potrà diventare fondazione così da avere finanziamenti privati, i professori non saranno più dipendenti pubblici ma diverranno professionisti ed avranno un proprio albo così da eliminare il problema del precariato perchè potranno rimanere disoccupati.....ma non precari!
L'esempio arriva dalla Finlandia.
Ed è, secondo me, l'ennesima conferma che il sistema economico dominante non si preoccupa minimamente dell'essere umano in quanto tale ma solo dal punto di vista del profitto.
Sbaglierò sicuramente perchè sono un inguaribile romantico che crede ancora scioccamente al sentimento.
Che fine farà l'amore e la passione per le arti, la letteratura, la conoscenza in genere che i vecchi professori elargivano ai loro studenti?
Sarà sostituito dalla brama di potere e di profitto, ecco la risposta.
Non vivo sulla Luna e ne sono consapevole ma mi piaceva pensare che, nonostante le molte contraddizioni, l'istruzione e l'educazione scolastica rimanessero isole felici.
So che l'esempio può non essere appropriato ma tutto ciò mi ricorda i diversi sistemi carcerari: in alcuni si entra ladri e si esce assassini, in altri si entra assassini e si esce persone. Sembra forte e fuori luogo ma il carcere ha anche funzione educativa, deve reintegrare nella società quegli individui che hanno infranto le regole del vivere civile.
La scuola "sfornava" pensatori in senso ampio anche per merito di insegnanti innamorati della loro professione, d'ora in poi "sfornerà" solo lupi pronti a sbranare altri lupi perchè educati da altri lupi!
Ma sì....ma chissenefrega....lasciamo che tutto vada a farsi fottere!
Che ci frega, tanto si tratta solo dei nostri figli, delle future generazioni, delle future classi che dirigeranno il nostro Paese.....

Nessun commento: