.....the ordinary life is pretty complicated stuff.....

31 maggio 2007

Pesantezza di stomaco

Nelle ultime settimane tutti palrano di "disaffezione" verso la politica.Ecco che, come al solito, nessuno ha capito niente o fa finta per convenienza di non capire.Sia chiaro che non è che io ho capito tutto ma codesti personaggi non vogliono vedere ciò che hanno davanti agli occhi.Il problema, cari signori, è semplice , perchè nella formulazione dello stesso vi è la soluzione.Alla gente comune, cioè a tutti quelli che si alzano al mattino per andare a lavorare e che arrivano a malapena alla fine del mese, quelli che per fare una vacanza fanno cambiali (folli!), quelli che mangiano carne una volta la settimana e non sono vegetariani, quelli tutto che questo se lo scordano perchè non trovano lavoro o quelli che un lavoro ce l'hanno ma per racimolare 600-700 euro sono costretti a lavorare 10 ore al giorno (se bastano) che riconoscono la domenica solo perchè i negozi sono chiusi e perchè ci sono le partite di calcio e che soprattutto subiscono angherie di ogni sorta.Alla gente comune, dicevo, non frega un beneamato "strep-on" dei continui litigi tra onorevoli, poco onorevoli, su questa o quella leggina; alla gente comune l'unica cosa che interessa è la concretezza!(Scusate ma la rabbia mi porta al turpiloquio)Fanculo a quelli che scioperano per le troppe tasse e poi si lamentano che la sanità pubblica funziona male, si ricordino che i lavoratori dipendenti i soldi per pagare le tasse non li vedono neanche perchè gli vengono scippati con largo anticipo!Un grosso problema in Italia è l'ignoranza linguistica e soprattutto esiste in Parlamento dove pare che nessuno sappia cosa significhi la parola "repubblica", ebene letteralmente vuol dire "cosa pubblica" (dal latino "res", cosa) quindi di tutti, sempre, non solo quando si tratta di dare.Tornando al discorso iniziale, il problema non è la "disaffezione" alla politica ma la "disaffezione" alla classe politica (a questa classe politica!) tutta sia essa di destra o di sinistra e dato che, come già detto, la soluzione stà nel problema stesso.... beh, vedete voi....Tutto ciò può essere inteso come demagogia o qualunquismo. Quando "Tizio" viene votato per un motivo e una volta eletto, in automatico, dimentica immediatamente quanto promesso, come si chiama? E "Caio" che ricopre contemporaneamente molteplici incarichi, con conseguenti molteplici stipendi, e intanto dice a noi che non possiamo (legalmente) svolgere più di un lavoro alla volta, come si chiama?Qualcuno direbbe: Tizio, sindaco-ministro-deputato; Caio, Ministro delle Infrastrutture-Ministro della Giustizia-eccetera.Sarò qualunquista e demagogo e magari anche volgare, ma dalle mie parti li chiamiamo truffatori e ladri!

30 maggio 2007

Fini a Ballarò parte II

Durante la puntata di Ballarò, Fini ha dichiarato che il video ''sex crimes and vatican'' non andrà in onda giovedi ad annozero. Ovviamente, il noto comunista Floris, non ha neanche chiesto a nome di chi Fini abbia fatto tale dichiarazione, come ha giustamente sottolineato la Borromeo sul forum di annozero. Il bello di tutto questo è che ne la redazione del programma ne lo stesso Santoro sapevano nulla e infatti si stava regolarmente organizzando la puntata e la traduzione del documentario. Dubito che Fini possa aver fatto una sparata del genere senza avere informazioni sicure in proposito (si sputtanerebbe troppo) quindi ormai è chiaro quale sarà il verdetto del cda della rai in programma domani ... in punto ora è: come si comporterà Santoro? organizzare una nuova puntata dal nulla in un giorno mi sembra improbabile, come non credo sia fattibile una puntata con il solo dibattito e senza documentario, potrebbe mandarlo comunque in onda e in quel caso saluteremo Michele per l'ennesima volta... vedremo ...nel frattempo gli utenti del forum di annozero stanno mandando email di protesta a questo link www.rai.it/dl/portal/contattalarai.html Nel dubbio dei risvolti, per preventiva solidarietà ad anno zero e per protesta contro un probabile, nuovo caso di censura, nonchè per dimostrare che il potere di chi ci somministra la televisione è stato soggiogato dalla libertà degli internauti chiediamo a tutti coloro che si riconoscono in questo blog di copia incollare questo post nei loro blog entro le ore 21.00 di giovedì 31 MAGGIO 2007. Cecco e Pat 79.
Leggi : http://blog.libero.it/terzarepubblica

Differenze

Premetto che non è una questione personale ma solo un caso, frequente ma solo un caso.....
Nel suo "Buongiorno" di oggi su "La Stampa"(lastampa.it), il signor Gramellini commenta con la consueta ironia la scelta, parecchio discutibile se non oscena, della tv olandese di mandare in onda un reality show che ha come protagonista un malato terminale che mette all'asta (?), tra alcuni concorrenti che lo necessitano, un rene.
A prima vista sono assalito da un disgusto feroce!
Poi mi calmo e penso:" Ma quale morale andiamo cercando in un mondo dove tutto, anche il diritto alla vita, si paga con moneta sonante?".
Il buon Gramellini fa notare, giustamente, che esiste una differenza tra moralismo e moralità e scrive, cito testuale:" E non sarà mai morale indurre un altro umano a prostituirsi per vivere.".
............
Eh?????? Cosaaaa?????
Vorrei ricordare al signor Gramellini e a tutti quelli che non l'hanno ancora capito che esiste una differenza anche tra lavoro e lavoro salariato, il primo è peculiarità e necessità dell'uomo il secondo è peculiarità e necessità del modo di produzione capitalistica.
Come chiamare l'obbligo a dover prestare la propria opera di essere umano in cambio di una misera ricompensa in denaro ad un'altro essere umano che ne dispone a proprio piacere e necessità, se non prostituzione?
Beh, in effetti questa è schiavitù salariata.......

Paura degli umani.

Ancora non capisco.
I motivi si conoscono, nella maggior parte dei casi.
Quel che non comprendo è come si può cercare di passarla liscia.
Nonostante io non sia un bambino, ancora mi sconvolgono alcuni atteggiamenti. Mi riferisco al marito della donna uccisa a Perugia, arrestato ieri con l'accusa di omicidio.
Come si fa ad uccidere una persona e poi, apparentemente, con tranquillità fare finta di nulla?
Sembra ovvio non conoscere i sentimenti e le emozioni che si provano dopo un atto del genere dato che non sono un assassino e, fino ad ora, non ho mai ucciso nessuno, ma non mi capacito tuttavia di come qualcuno possa così comportarsi.
Se provo ad analizzare la questione a fondo e senza pregiudizi mi rendo perfettamente conto che alcune cose possono capitare, mi spiego meglio.
Immaginiamo di litigare con qualcuno e che durante il diverbio si arrivi ad usare le mani, altresì immaginiamo di eccedere e oltre alle mani cercare di difendersi o attaccare usando oggetti esterni, per esempio un bastone piuttosto che un coltello o una pistola; l'ira ci acceca e non riusciamo a controllarci, bastano pochi secondi e il peggio accade. Ce ne rendiamo conto e cerchiamo di porvi rimedio, non c'è più nulla da fare!
E adesso?
Non è possibile pianificare freddamente i successivi movimenti, le successive azioni senza crollare nel baratro dello sconforto e della paura, del terrore e non per il timore della possibile punizione ma perchè ci rendiamo conto di non poter tornare più indietro.
E' vero che le reazioni possono essere molteplici e sono diverse da individuo a individuo, ma ugualmente non capisco. Se sono colpevole confesso e cerco negli sguardi e nelle azioni altrui una sorta di perdono o di atteggiamento consolatorio, se invece sono innocente e vengo accusato impazzisco cercando di discolparmi. Invece l'atteggiamento, in generale, è di fredda consapevolezza, quasi un atteggiamento di sfida.
Possibile che l'uomo sia un assassino? O lo è diventato?
"Qualcuno vuole spiegarmelo come se avessi 4 anni?"

29 maggio 2007

Pessimismo e fastidio.....(3)

"Neanche il Manchester United ne ha suonate così tante a Roma", dichiara Roberto Calderoli della Lega Nord.
.....
"Da ieri su Verona splende il sole delle Alpi.Il suo sindaco si chiama Flavio Tosi, è del 1969 ed è un leghista duro e puro. ", scrive "La Padania" il quotidiano della Lega Nord.
.....
"Anche questa volta il risultato dimostra che chi si allea con la Lega vince e chi non si allea con la Lega perde", dichiara Roberto Maroni della Lega Nord.
.....
"La gente del Nord vuole la libertà, altrimenti non si limiterà solo a far vincere le elezioni alla Cdl. Qui esce davvero la rivoluzione", dichiara Umberto Bossi Senatùr della Lega Nord.
.....
!!!!!
.....

Pessimismo e fastidio.....(2)


"Non è stata una vera sconfitta, in fondo abbiamo perso solo 7 comuni su 12!" firmato: Romano P.

.....

"Il motivo è da attribuire al mancato taglio dell'Ici!" firmato: Rutellix

.....


Pessimismo e fastidio.....(1)

Viva la corporazione dei bottegai.....
....."Via il Premier delle tasse!".....
....firmato: Silvio B. ......


p.s.: Ma questo è scemo....!

24 maggio 2007

Piccola parentesi qualunquista

Il senatore Umberto Bossi della Lega Nord ha dichiarato che dal 1992 non è cambiato molto, i politici continuano a "stramangiare".
E lui da quale fonte trae il suo sostentamento quotidiano?
Ah........Roma ladrona......!

23 maggio 2007

Ci risiamo!

Continua la campagna "Riportiamo il mondo indietro di 400 anni" organizzata negli ultimissimi tempi dal Vaticano.
Dopo il "no", con minaccia di scomunica, all'aborto perchè è meglio combattere che prevenire e il "no" ai "Di.co." perchè minacciano il concetto classico di famiglia (?), ecco il "no" al testamento biologico perchè è un chiaro invito (?) all'eutanasia!
Bravi, complimenti!
E' meglio tenere, forzatamente, in vita un essere umano malato al punto da non poter più nemmeno assomigliare ad un essere umano se non nel soffrire tremendamente, piuttosto che alleviargli appunto le sofferenze.
Intanto, giusto per sottolineare il fatto che la Chiesa è favorevole alla vita, si stanno organizzando le agende del Papa e dei Vescovi per la prossima visita del "Premio Nobel per la Pace", George W. Bush.

22 maggio 2007

Ritorno al futuro

Nell'era dell'informazione (?), per informarsi non bisogna guardare i telegiornali nè sfogliare (e dico sfogliare apposta perchè leggere è quasi impossibile) i quotidiani.
La Rai, dopo le pressioni (?) di Michele Santoro, ha giustamente acquistato il famoso e oramai famigerato documentario prodotto dalla Bbc sui "presunti" (e ironicamente sottolineo "presunti") preti pedofili.
L'idea era quella di mandarlo in onda durante il programma "AnnoZero", condotto dal succitato Santoro.
L'idea del Vaticano, invece, è quella di tornare all'anno Domini 1507!
Staremo a vedere, forse.....

17 maggio 2007

Povero Padron Imperatore....

Ha ragione il signor Silvio B., la sinistra italiana vuole eliminarlo dalla scena politica!
I cattivoni , che bolliscono i bambini, vorrebbero una legge sul conflitto d'interessi per impedirgli di monopolizzare la politica dopo averlo fatto sulla scena televisiva italiana ed europea!
Pare che il Primo Ministro australiano, Rupert Murdoch, gli abbia espresso solidarietà!
"Ma non si preoccupi signor Silvio, che tanto questa pseudosinistra non farà mai nulla per eliminarla politicamente. Perchè sennò come farebbero ad andare avanti, a quel punto quali scuse dovrebbero inventarsi per giustificare la loro incapacità davanti ai propri elettori?".

15 maggio 2007

Un lieve fastidio....si spera passeggero!

Le donne leggono di più; gli uomini sono buzzurri e ignoranti.
Le donne sono più pulite; gli uomini sono zozzoni e puzzano.
Le donne sono più educate; gli uomini si grattano le parti intime in pubblico, bestemmiano, ruttano, sputano e scoreggiano.
Le donne lavorano di più; gli uomini sono fannulloni e rubano lo stipendio.
Le donne godono con il cuore ed il cervello; gli uomini ragionano con il pene.
Le donne amano il cucito e i giochi non violenti o che fanno sudare; gli uomini amano il calcio, il porno e tutto quello che è schifoso e lurido.
Le donne sono più belle; gli uomini sono versioni meno evolute e meno pelose dell'urang utang.
Ora una considerazione e qualche dubbio.
Tutti i bipedi di sesso femminile che rientrano in alcune categorie da "uomo" e i bipedi maschili che rientrano in alcune da "donna", non sono, rispettivamente, donne e uomini.
Le femmine che usano il loro corpo per fare carriera non sono "donne" e i maschi che alzano la tavoletta quando orinano non sono "uomini"?
Ma non è ora di finirla con i luoghi comuni ? Non è ora di pensare a uomini e donne solo come persone e non categorie?

10 maggio 2007

I nazisti secondo Buttiglione 2

Come riporta Massimo Gramellini su "La Stampa", il filosofo Rocco Buttiglione dichiara testualmente:" I politici di sinistra si stanno comportando oggi con i cristiani come i nazisti fecero con gli ebrei. Il meccanismo è lo stesso: cercano un capro espiatorio per scaricare le loro frustrazioni".
Al riguardo il buon Gramellini gli contesta il fatto "che mangiapreti e nazisti siano sinonimi, e cardinali della Cei e vittime di Auschwitz pure, è una bestemmia", e dice , giustamente, che "Perchè qualcuno possa essere definito come i nazisti deve aver attuato uno sterminio di massa","Stalin era come i nazisti, Pol Pot era come i nazisti ".
Ma come al solito i più, e tra questi il signor Gramellini, dimenticano che non solo guerre ed epurazioni di cui Stati riconosciuti salvatori e gendarmi del mondo continuano ad attuare indisturbatamente contribuiscono allo sterminio di massa ma anche, e forse soprattutto, LA FAME e la povertà!
Il popolo ebraico, nonostante le nefandezze e crimini che ha dovuto subire durante l'orribile periodo di persecuzione subito da parte dei criminali nazisti, non detiene il triste primato in esclusiva.
C'è un altro popolo, ben più numeroso e ben più falcidiato da epurazioni da parte di numerosi criminali di stato e non, che non viene mai ricordato, è il popolo dei lavoratori, è il popolo degli straccioni, che viene trattato da reietto, che viene considerato la feccia del mondo, che viene considerato la sub-umanità.
Siamo noi tutti!

9 maggio 2007

Ma siamo davvero umani?

Alcuni autori di fantascienza prevedevano un mondo popolato da androidi creati da umani ; il sistema economico invece ha ridotto gli umani in "umanoidi" capaci solo di ubbidire e sottostare.
Eccolo il futuro. Un mondo popolato da individui regolati dalle macchine.
Il mondo che noi stessi ci siamo creati è un incubo che non riusciamo più a sovrastare. Tutto ciò che facciamo è in funzione di qualcosa da avere in cambio, come se noi e i nostri sentimenti, le nostre sensazioni, le passioni, i comportamenti fossero oggetti da barattare in un gigantesco mercato. Siamo sicuri che sia questo il vero scopo dell'uomo? Siamo sicuri che il fine dell'uomo sia da ridursi a semplice e pura transazione commerciale?
Io non credo.
Io credo che l'uomo, l'umanità, debba perseguire invece un altro scopo ossia l'amore verso i propri simili e non la brama di successo, denaro, popolarità eccetera.

4 maggio 2007

Meteo....

Piove da diversi giorni e , se tutto va bene, non smetterà presto.
Oggi soprattutto è una bellissima giornata di pioggia, a tratti copiosa a tratti fine. Dicono che la pioggia purifica ma per assolvere a ciò in questo mondo ne dovrebbe cadere un'enormità, modello diluvio.
Stranamente mi sento benissimo; in questa meravigliosa città quando il cielo è plumbeo è tutto più bello.
L'umanità continua a lottare, vivere, combattere e mordere, insomma la solita merda. Ma oggi sto bene e chissenefrega!